Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /web/htdocs/www.lanereideonlus.it/home/plugins/system/jabuilder/helper.php on line 265
Quale accoglienza al pronto soccorso per la donna violata?

Sostegno attività formative 2012, Associazione: Centro Antiviolenza-ANTISTALKING “La Nereide” Onlus.

Tipologia formativa: Corso Di Formazione “Quale Accoglienza Al Pronto Soccorso per la Donna Violata?

Data Inizio: 03.04.2012 Data Fine: 03.04.2012

RELAZIONE FINALE

CALENDARIO INCONTRIRELATORIARGOMENTI TRATTATI
03.04.2012Daniela RespiniL’umanizzazione nelle corsie dell’Ospedale: Come accogliere la donna vittima di violenza al Pronto Soccorso
03.04.2012Dr. Antonino BucoloProtocollo per la gestione dei casi di violenza sessuale in pronto soccorso – Un anno dopo
03.04.2012Elino AttardiIl Pronto Soccorso – Realtà Siracusana- luci ed ombre
03.04.2012Antonella FucileGli Enti Locali e la Rete dei Servizi a supporto delle donne vittime di violenza
03.04.2012Loredana Piazza Patrizia La Vecchia10 Anni di Thamaia: analisi qualitativa e quantitativa del fenomeno della violenza di genere a Catania
Inquadramento legislativo: Strumenti legislativi -Stalking”- Legge n.3 approvata dall’ARS - il 3 Gennaio 2012
La Comunità Locale che libera dalla violenza
Lavori di Gruppo
Dinamiche di gruppo strategie di prevenzione del burnout ,
Somministrerà un questionario all’inizio e alla fine del corso riporterà i risultai e curerà la parte statistica

OBIETTIVI SPECIFICI: L’obiettivo è creare una rete di accoglienza e sostegno alle donne che hanno subito violenza e dunque supportare con un’adeguata formazione chi già opera nell’ambito dei servizi sociali e socio assistenziali. Il corso di formazione, riservato agli iscritti, agli enti che si occupano di questa tematica,agli studenti della facoltà di Scienze Infermieristiche e soprattutto è rivolto agli operatori dell’ ASP – Distretto sanitario 1.

UmbertoI: medici, chirurghi, ginecologi, psichiatri, infermieri, ostetriche al fine di impegnarli nella prevenzione, nel contrasto della violenza e nell'ascolto alle donne che la subiscono e punta a fornire gli strumenti per rilevare le situazioni in cui ciò accade, specie in assenza di denunce, per valutare il grado di pericolosità e proporre percorsi di uscita. Quindi l’obiettivo del corso è duplice: stimolare la costruzione di un approccio integrato tra i servizi educativi, sanitari, sociali, forze dell’ordine, volontariato e offrire strumenti operativi e modalità di intervento condivise allo scopo di prevenire il problema.

STRUMENTO importantissimo a tal fine è il PROTOCOLLO che per convenire le modalità per accogliere la donna vittima di violenza quando arriva in ospedale. Questo incontro vuole essere un momento di confronto per costruire e rafforzare una rete di sostegno e collaborazione con tutte le realtà cittadine coinvolte,cosicché un luogo di cura possa diventare un reale punto di riferimento.

COMMENTI FINALI: giornata costruttiva, è stata molto partecipata

Data : 03.04.2012 Firma Adriana Prazio

Più letti

  • Settimana

  • Mese

  • Tutte